Home » ASSISE ed eventi ISPE

ASSISE ed eventi ISPE

1° Assise Nazionale sull'Etica di Sanità Pubblica

1° Assise Nazionale sull'Etica di Sanità Pubblica - ETICA & SANITÀ

Lo scorso 23 gennaio dalle 9 alle 14 nella Sala del Consiglio, Camera di Commercio - Via de' Burrò 147, (dietro il Tempio di Adriano) ha avuto luogo la 1° Assise Nazionale sull’Etica di Sanità Pubblica.

Contributi tecnici e filosofici di altissimo profilo si sono saldatiin uno sguardo attento alla realtà, all’economia, alle professioni sanitarie - per dar fiducia ad una rinnovata consapevolezza etica nell’esercizio della Sanità pubblica. Ha coronato l'incontro una Lectio Magistralis della Professoressa Taryn Vian della Boston University, maggiore esperta mondiale di corruzione in Sanità.

programmaAssise programmaAssise [217 Kb]

Atti dell'Assise del 23 gennaio 2013

Atti dell'Assise del 23 gennaio 2013 - ETICA & SANITÀ

RINGRAZIAMENTI

ISPE-Sanità è nato e vive sull'auto-tassazione dei soci e sullo straordinario supporto di molti membri del Comitato Etico-Scientifico che è sempre andato ben oltre la "semplice" contribuzione di idee.

La 1° Assise Nazionale sull'Etica di Sanità Pubblica è stata percio possibile solo grazie alla straordinaria generosità dei diversi fornitori che hanno voluto, ciascuno per la sua parte, supportare l'iniziativa attraverso la fornitura di materiali o l'applicazione di tariffe fortemente agevolate.

 

Ringraziamo perciò tutti coloro che ci hanno supportato ed in particolare:

La Camera di Commercio di Roma e Banca Impresa Lazio per l'OSPITALITA'

Nico Fulciniti di Job-DV Digital Movies per la REALIZZAZIONE DEL VIDEO LEGO

 Roberto e Riccardo Tranquilli e Massimiliano Chierici per il CATERING

Olga Fernando e Philip Hill per la TRADUZIONE

Olmo Amato per le RIPRESE VIDEO

Laura Ciaraffo per la GRAFICA

AS Stampa per la STAMPA

2° Assise Nazionale sull'Etica di Sanità Pubblica

Il 16 aprile 2014 si è svolta presso la Sala del Consiglio della Camera di commercio di Roma la 2° Assise nazionale sull'etica di sanità pubblica. Evento durante il quale è stato presentato il primo "Libro bianco sulla corruption in Sanità". Volume che analizza nel dettaglio il fenomeno della corruzione e degli sprechi a danno del Servizio sanitario nazionale. Il testo è caratterizzato da un impianto multidisciplinare: è stato scritto da economisti, medici, ricercatori universitari ed esponenti di Organizzazioni non governative.  Il costo di corruzione, sprechi e inefficienze in sanità è di 23,6 miliardi di euro l'anno. Questo uno dei dati elencati nel Libro Bianco, secondo cui solo a causa della prima voce vanno in fumo 6,4 miliardi. Il documento ha analizzato il bilancio della sanità del 2013, pari a 114 miliardi di euro, stimando a partire delle varie differenze di costi tra le varie Asl e gli ospedali il prezzo della 'corruption'. "A livello territoriale - si spiega in un passaggio del volume - analizzando il dato sulla corruzione, si rileva che il 41% dei casi avviene al Sud, il 30% al Centro, il 23% al Nord e il 6% e' costituito da diversi reati compiuti in piu' luoghi".

Durante il dibattito sono state elencate anche alcune proposte rivolte ai decisori pubblici. Ispe ritiene infatti fondamentale arrivare a una sospensione amministrativa per i dirigenti del comparto sanitario coinvolti in indagini su eventuali episodi di corruzione. Una innovazione da affiancare al riconoscimento e alla regolamentazione del whistleblowing. Un istituto di derivazione statunitense che permette ai dipendenti di denunciare condotte potenzialmente dannose per l'amministrazione in cui sono impiegati senza temere ripercussioni. 

ETICA & SANITÀ

partner di

partner di - ETICA & SANITÀ

ETICA & SANITÀ